Prima di una partenza  scrivo sempre  una decina di cose che voglio fare  durante il viaggio.

La  maggior parte di esse sono semplici, non troppo ambiziose, infatti, il più delle volte riesco a spuntare ogni riga.

Prima di partire per Santorini avevo stilato la lista che vedete in alto, direi che  ho fatto un buon lavoro!

La visita di una cantina e il giro sull’asinello (insieme a molte altre cose che non ho scritto) saranno quel qualcosa che mi obbligherà a ritornare a Santorini  🙂

Sull’ultimo punto della lista (che ho spuntato con molta poca modestia)  sicuramente qualcuno avrà da ridire!! Intanto per gli altri ecco una carrellata di foto 🙂


Before departure I always write about ten things I want to do during the trip.

Most of them are simple, not too ambitious, in fact, at the end of the holiday I can tick ​​ most of the squares.

Before leaving for Santorini I had drawn up the list you see above, I would say that I did a good job! 🙂

 A visit to a winery and a ride on a donkey (and  many other things I have not written) will be something that will oblige me to return to Santorini 🙂

About the last point of the list (which I wrote with very little modesty)  some may disagree, for the others, here’s a photo gallery 🙂

Chi non le ha mai viste in foto? Santorini è ricca di moltissime chiese dalle caratteristiche cupole blu, sono veramente molto suggestive e spiccano in mezzo al bianco dei muri degli altri edifici. Quelle più immortalate si trovano ad Oia, al nord di Santorini. Per scattare una foto  a pochi metri di distanza da esse mi hanno detto che bisogna aspettarne il giorno di apertura  che avviene una o due volte al mese ( non sono molto informata al riguardo ). Tuttavia se volete scattare una foto simile a questa basta prendere una delle numerose traverse lungo la via principale di Oia e  percorrere le gradinate, che vanno in giù, per qualche metro.


Who has never seen them in  pictures? Santorini is rich of many churches with blue domes, they are really very impressive also because they are in the middle of the white walls of other buildings. Those most immortalized are in Oia, north of Santorini. To take a photo a few meters away from them they told me that you have to wait for the opening day that happens once or twice a month (I am not very informed about it). However, if you want to take a photo like this, just take one of the many cross roads along Oia’s main street and walk the steps, which go down, for a few meters.

Questa è una porzione della Red Beach, è molto suggestiva, vale la pena di visitarla! Si trova  vicino il sito archeologico di Akrotiri ed è  raggiungibile a piedi grazie ad un percorso un po’ sconnesso ma di pochi minuti! Meglio se con le scarpe chiuse!


This a portion of Red Beach, it is very impressive, worth visiting! It is located near the archaeological site of Akrotiri and can be reached by  foot  thanks to a somewhat disjointed route, but within a few minutes! Better  with your sneakers!

 

L’occhio greco, non potevo non comprarlo, visto la mia sfortuna perenne!!


The Greek eye, I had to buy it, seeing my very big bad luck!

Questa è una delle tante scritte presenti sui muri dell’Atlantis Books, la fantastica libreria di cui vi parlo qui  .


This is one of the many writings on the walls of Atlantis Books, the fantastic library of which I talk about here.

 

Annunci

One thought on “To do list – Santorini”

COSA NE PENSI?

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: