Che tu abbia un iPhone, un Nokia, un Samsung o qualsiasi altro telefonino non ha importanza, l’importante è che abbia una fotocamera.

Ma come? E le lenti di ultima generazione allora a che servono? E tutti quei megapixel?

Sappiate che si facevano ottime foto anche con la prima macchina fotografica della storia, che non è stata inventata negli anni 2000, ma intorno al 1800.

È ovvio che lo studio e la ricerca in ambito tecnologico abbiano notevolmente aumentato la qualità delle fotocamere e abbiano semplificato di gran lunga la vita a chi scatta foto.

Ma tralasciando la storia di quest’evoluzione, il mio intento oggi è di parlarvi delle principali linee guida da tenere a mente per scattare buone fotografie con il vostro smartphone.

(English below)

Assicurati di poter rendere interessante ciò che stai per fotografare. Si, rendere interessante, non trovare qualcosa di interessante. L’errore più comune è pensare che per scattare una bella fotografia ci voglia un bel soggetto, che sia un paesaggio mozzafiato o una modella di Victoria Secret. Invece non è così, si può scattare una foto anche ad un fiammifero e renderla interessante. Non ci credi? Dai un’occhiata qua giù.

    

Più ci sforziamo di trovare un soggetto interessante per le nostre fotografie, più la ricerca sarà complicata. È, invece, fondamentale non distogliere lo sguardo da ciò che ci circonda quotidianamente. Credetemi, anche la caffettiera che avete appena messo sul fuoco può regalarvi delle sorprese!

Assicurati di avere una buona luce a disposizione. Avrai sentito sicuramente parlare di  golden hour e di blue hour, bene, devi sapere che è vero che durante il giorno con il variare dell’altezza del sole e della sua intensità, cambia anche la luce percepita sulla Terra, ed è per questo che una foto scattata alle tre di pomeriggio sarà senza dubbio diversa da una scattata poco prima del tramonto. Importante è quindi analizzare la luce, vedere se il soggetto è colpito da essa e in caso contrario trovare un modo per illuminarlo.  Personalmente non sono un’amante del flash, ecco perché preferisco attrezzarmi in altri modi quando scatto con la mia fotocamera. Tuttavia anche con il cellulare limito parecchio l’uso del flash perché a mio avviso altera i colori, ecco perché, invece, mi piace giocare con la regolazione dell’esposizione della fotocamera dello smartphone. Molti scattano senza fare attenzione a questo particolare, ma è proprio impostando manualmente la quantità di luce che vuoi nella tua scena, tramite  le impostazioni,  che puoi ottenere delle ottime foto in cui il soggetto sia illuminato nel modo più corretto.

Non  focalizzarti esclusivamente sul soggetto.  Spesso si tende a non prestare attenzione  a cosa ci sia dietro  o attorno  a ciò che vogliamo immortalare. Cavi elettrici, persone mutilate,  teste fluttuanti e chi più ne ha più ne metta. Ebbene si, pensavate che fosse tutto più semplice, invece non è proprio così,  bisogna avere mille occhi e con essi saper osservare attentamente.  A volte basta soltanto cambiare prospettiva o fare qualche passo più in là per rendere la scena il più pulita possibile.

Ah quell’orizzonte…quanto ci piace renderlo storto!!  Una delle regole più (giuste) diffuse  sulla fotografia è quella di  mantenere l’orizzonte così come Dio l’ha creato ovvero orizzontalmente dritto. Si, è vero, con le app di modifica si può rimediare in post produzione, ma vi assicuro che anche se di poco, i soggetti della vostra foto risulteranno alterati.

Prima di scattare immagina la fotografia nella tua mente. Si, dai, non devi essere uno scenografo per farlo, basta solo liberare un po’ di quella creatività che conservi dentro di te dall’era di Art Attack.

Che sia un paesaggio, una persona o un piatto, cerca di immaginare come vuoi che siano disposti tutti i componenti dell’ambientazione.  Sperimenta nuove inquadrature, cambia prospettive, minimizza la scena o arricchiscila di  contenuti prestando attenzione ad ognuno di essi. Dicono che less is more, ma io sono anche per il tanto, ma disposto bene.

Ad esempio se stai facendo colazione e vuoi condividere sui social ciò che stai mangiando e vuoi farlo in modo tale che la tua fotografia si distingua dalle altre, assicurati di avere nella tua scena degli oggetti fotogenici, quindi che siano esteticamente belli, non danneggiati e puliti. Che si tratti di posate, piatti, tovaglie, la regola della pulizia e della presentazione non vale solo a Masterchef!

Gioca. Lo smartphone  sta in una tasca, puoi portarlo dappertutto e uscirlo al momento che più preferisci, quindi gioca quando scatti, sii creativo,  divertiti. Porta con te palloncini, fumogeni colorati, scintille,  cartoncini, qualsiasi cosa tu abbia in mente puoi crearla con l’aiuto di una buona fotografia e un po’ di post produzione ( quella aiuta sempre). Non smettere di giocare e vedrai che otterrai buoni risultati.


Whether you have an iPhone, a Nokia, a Samsung or any other mobile phone does not matter, the important thing is that you have a camera.
But !? And what about the latest generation lenses ? And all those megapixels? You know that good photos were also made with the first camera in history, which was not invented in the 2000s, but around the 1800s. It is obvious that the study and research in the field of technology have greatly increased the quality of cameras and have greatly simplified the life of photographers. But by omitting the story of this evolution, my intention today is to talk about the main guidelines to keep in mind to take good photos with your smartphone.

1- Make sure you can make interesting what you are about to photograph. Yes, make it interesting, do not find something interesting. The most common mistake is to think that taking a beautiful photo requires a beautiful subject, whether it be a breathtaking landscape or a Victoria Secret model. Instead it is not true, you can take a picture at a match and make it interesting. Do not you believe it? Take a look to the first photos. The more we strive to find an interesting subject for our photographs, the more research will be complicated. It is, however, crucial not to look away from what surrounds us daily. Believe me, even the coffee pot you just put on fire can give you some surprises!

2-  Make sure you have good light in your scene. You’ve probably heard about golden hour and blue hour, well, you have to know that it is true that during the day, as the sun’s height changes and its intensity, it also changes the perceived light on Earth and that’s why a photo taken at three in the afternoon will undoubtedly be different from one shot just before sunset. It is important then to analyze the light, to see if the subject is hit by it, and otherwise find a way to illuminate it. Personally I am not a flash lover, so I prefer to equip myself in other ways when I shoot with my camera. However, even with the phone, I don’t use flash because I think it alters colors, so I like playing with the smartphone camera exposure setting. Many people take photos without paying attention to this detail, but it is by manually setting the amount of light you want in your scene that you can get great photos where the subject is lit up properly.

3-  Do not focus solely on the subject. Often we tend not to pay attention to what is behind or around what we want to immortalize. Electric cables, mutilated people, fluctuating heads and  more. Well, you thought it was all simpler, but it’s not like that, you have to have a thousand eyes and with them watch carefully. Sometimes just change perspective or take a step further to make the scene as clean as possible.

4-  Ah that horizon … how much we like to make it crooked !! One of the most famous rules on photography is to keep the horizon as God has created it: horizontally straight. Yes, of course, with edit apps can be remedied in post production, but I assure you that even if a little, the subjects in your photo will be altered.

5-   Before you take a photo, imagine photography in your mind. Yeah, yeah, you do not have to be a set designer to do that, just get rid of a little of that creativity that you’ve kept in you from the Art Attack era. Whether it’s a landscape, a person, or a dish, try to imagine how all the components of the setting are willing. Experience new shots, change perspectives, minimize the scene or enrich it with content paying attention to each one. They say less is more, but I am also for the much, but well-disposed. For example, if you are having breakfast and want to share what you are eating on social media and want to do that in a way that your photography differs from others, make sure you have  photogenic objects in your scene  they have to be aesthetically beautiful, not damaged and clean . Whether it is cutlery, dishes, tablecloths, the rule of cleanliness and good presentation is not just for Masterchef!

6-  Play. The smartphone stay in a pocket, you can carry it everywhere and get it out when you prefer, so play with it when you click, be creative, have fun. Bring with you balloons, colored fumigants, sparks, cards, whatever you have in mind you can create it with the help of a good photo and a bit of photoshop (that always helps). Do not stop playing and you will see that you will get good results.

Annunci

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: