Hai mai pensato di poter coniugare la parola qualità all’espressione junk food?

Innanzitutto per junk food si intende un cibo dallo scarso (quasi nullo) valore nutrizionale e con un alto contenuto di grassi e zuccheri, stiamo parlando ad esempio di merendine, snack, patatine fritte, hamburger, hot dog ecc. Il cosiddetto cibo spazzatura.

Purtroppo, però, con la cattiva informazione ed il terrorismo psicologico operato dai mass media si ha ormai la convinzione che un pezzo di pane con dentro della carne, delle salse e del formaggio sia dannoso per la nostra salute e quindi sia classificabile come junk food.

Non è così. E la differenza la impone la qualità dei prodotti utilizzati. In Italia e nel mondo esistono tante piccole e medie realtà aziendali che con dedizione e attenzione nei confronti della salute dei cittadini, si spendono per realizzare dei prodotti salutari e che siano in conformità con le leggi sulla sicurezza alimentare.

A Palermo esiste una realtà in cui puoi gustare un ottimo hamburger senza avere paura che la carne utilizzata sia piena di antibiotici, un ottimo panino con le panelle che non siano state fritte nell’olio di palma, un pane che non sia lievitato in poco tempo e grazie a lieviti scadenti. Questo posto si chiama FUD – Bottega Sicula.

Sul loro sito leggi questa didascalia:

Una bottega sicula che ribalta il mondo del cibo.

Un locale che t’invita a mangiare e bere seguendo solo i tuoi istinti.

e te ne accorgi immediatamente di questa antica, ma nuova filosofia del cibo e del mangiare.

Appena entrati saltano all’occhio le luci coloratissime delle luminarie e le numerose lampade al neon che scendono dal tetto. Si nota la ricca fornitura di vini (la maggior parte dei quali sono siciliani, come gli altri prodotti utilizzati in cucina) e il bancone di formaggi e salumi in fondo alla prima stanza.

L’atmosfera è allegra e l’invito è di approcciarsi al cibo in maniera giocosa e easy. Sulle lavagne scritte come “mangia con le mani”, “diamoci del tu”, “spik fudisc”. E proprio il fudish è ciò che esprime l’intento di Andrea Graziano, l’imprenditore che ha creato la realtà FUD: lo scrivere l’inglese così come lo si pronuncia (a volte con influenze siciliane) su menù, etichette di panini e bevande, sulle lavagne a muro, fa sì che chi entri venga catapultato in un mondo sbalorditivamente semplice, in cui il rapporto tra uomo e cibo è elementare, istintivo e si racchiude in quel << parla comu manci >> di cui i siciliani vanno fieri.

Grazie alla gentilezza del personale, alla cucina che porta la food globalization a livello di una pasta alla norma fatta in casa e all’installazione dei cosiddetti tavoli sociali (lunghi tavoli da 15-20 posti) in cui persone che non si conoscono possono interagire e appunto socializzare, ne viene fuori un’incredibile esperienza che ribalta le vecchie e ormai ammuffite abitudini per fare spazio ad una visione della ristorazione tutta nuova, moderna e indubbiamente da imitare.

Click here for English

BEC POTETOS CIS Spicchi di patate a pasta gialla con buccia, fritte in olio di semi di girasole, servite con Provola delle Madonie, Guanciale croccante di Suino nero dei Nebrodi, accompagnate da Barbechiù sous
PANEL BRED Mortadella di asino di Chiaramonte Gulfi (RG), limone, panelle, pepe nero in pane casareccio con semi

BEC BURGHER Carne di manzo siciliano (210g), insalata, cipolla rossa in agrodolce, pomodoro, Provola delle Madonie, Guanciale croccante di Suino nero dei Nebrodi, Barbechiù sous, Checiap e Maionese in pane soffice con semi

English

Have you ever thought of combining the word quality with the expression junk food?

First of all for junk food we mean a food with scarce (almost nil) nutritional value and with a high content of fats and sugars. We are talking for example of snacks, candies, fries, hamburgers, hot dogs etc. Unfortunately, however, with the bad information and the psychological terrorism operated by the mass media there is now the conviction that a piece of bread with meat, sauces and cheese is harmful to our health and therefore classifiable as junk food. It is not so. And the difference is imposed by the quality of the products used. In Italy and in the world there are many small and medium companies that, with dedication and attention to the health of citizens, make healthy products that are in compliance with the laws on food safety.

In Palermo there is a reality where you can enjoy an excellent hamburger without being afraid that the meat used is full of antibiotics, an excellent sandwich with panelle that haven’t been fried in palm oil, a bread that has not leavened in a short time and thanks to bad yeast. This place is called FUD – Bottega Sicula.

On their website you read this caption:

A Sicilian bottega that overturns the world of food.

A place that invites you to eat and drink only by following your instincts.

and you immediately notice this ancient, but new philosophy of food and eating.

As you enter, the brightly colored lights of the luminarie and the numerous neon lamps that come down from the roof catch your eye. You notice the rich supply of wines (most of which are Sicilian, like the other products used in the kitchen) and the cheese and salami counter at the back of the entrance.

The atmosphere is cheerful and the invitation is to approach the food in a playful and easy way. On blackboards written as “eat with hands”, “diamoci del tu”, “spik fudisc”. And the fudish is what expresses the intent of Andrea Graziano, the entrepreneur who created the FUD reality. Writing the English as it is pronounced (sometimes with Sicilian influences) on menus, sandwiches and drinks labels, on the blackboards, it makes sure that those who enter are catapulted into an amazingly simple world, in which the relationship between man and food is elementary, instinctive and contained in that << parla comu manci >> that the Sicilians are proud of.

Thanks to the kindness of the staff, to the kitchen that brings food globalization to a pasta alla norma made at home and to the installation of so-called social tables (long tables of 15-20 places) in which people who do not know each other can interact and precisely socializing, it comes out an incredible experience that overturns the old and now moldy habits to make room for a vision of catering all new, modern and undoubtedly to be imitated.

Annunci

COSA NE PENSI?

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: