Se sei amante della fotografia o bazzichi spesso su Instagram avrai sicuramente sentito parlare di Saal Digital.

La Saal è il laboratorio fotografico leader nel settore. Migliaia di spedizioni al giorno in tutta Europa. Fotolibri, poster, cartoline, biglietti, questi sono solo alcuni dei prodotti che realizzano.

Circa un mesetto fa ho deciso di partecipare alla prova prodotto di un fotolibro, sono stata scelta e adesso vi racconto cosa è nato da questa collaborazione.

Per cominciare ho scaricato il software che la Saal mette a disposizione per realizzare il proprio prodotto in assoluta autonomia. Grazie a questo programma è possibile personalizzare le pagine del proprio fotolibro (scelta della carta fotografica, disposizione delle foto, template ecc) e la copertina.

Io ho scelto il formato extra spesso 19×19. A primo impatto, una volta arrivato, può sembrare piccolo, ma vi assicuro che la qualità delle foto non viene penalizzata. Anzi, ho scelto di disporre alcune foto su due pagine e la piega del foglio è come se non esistesse, la foto è continua e nel punto della cucitura non perde di qualità.

Per quanto riguarda la carta di stampa ho scelto quella opaca che a differenza di quella lucida non soffre la luce ambiente e non la riflette. La nitidezza e i colori delle foto sono ottimi.

Per la copertina ho scelto il tessuto, lino bianco, molto bello al tatto. Peccato solo per il titolo in copertina che sul lino sbava leggermente ai bordi delle lettere.

Per quanto riguarda i tempi di spedizione, il fotolibro è arrivato molto presto, dopo circa una settimana e mezzo, protetto da una custodia antiurto.

La realizzazione del fotolibro può essere effettuata, come vi dicevo, con l’aiuto del Software oppure, per i più esperti, con l’aiuto di Photoshop. Sul loro sito internet troverete più informazioni al riguardo.

All’inizio non ero convinta di voler creare un fotolibro, perché per colpa della molteplicità dei soggetti che ritraggo, pensavo di non avere nulla da raccontare. Però, non appena le ho viste stampate, ho capito che per iniziare non è importante avere una serie di foto di paesaggi o una serie di foto di ritratti, ma una serie di foto che nonostante l’eterogeneità, prova in qualche modo a comunicare un’emozione.

Per questo ho scelto la Saal, mi sono fidata di questa azienda e il risultato è andato oltre le aspettative. Provare per credere!

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: